Castagnè S. Caterina

LA CHIESA DI SANTA CATERINA

Curazia dal 1701 insieme a San Vito, è indipendente dal 23 aprile 1810 e parrocchia dal 7 maggio 1962.

Non ci sono documenti che indichino la costruzione della prima chiesa, ma si sa che esisteva nel 1330 ed era dedicata a Santa Margherita.

Con l’andare degli anni il primitivo edificio divenne inadeguato e vetusto, tanto che così descriveva la chiesa un tecnico nel 1899: “E’ buia, melanconica, umida, antigienica, priva di giro d’aria e di sole. Inoltre, non può contenere che soli 127 devoti, mentre gli abitanti del luogo sommano 420”.

Su progetto dell’architetto Giovanni de Ferrari di Pergine si diede inizio alla costruzione della nuova chiesa, in un luogo diverso, il 3 settembre 1900 e terminata nel 1903. Fu consacrata il 27 maggio 1911. Negli anni 1922-1923 fu restaurata e decorata da Agostino Aldi a motivi floreali e simbolici, con storie bibliche nella volta del presbiterio.

Dietro l’altare marmoreo del 1904 è appesa al muro l’ancona lignea seicentesca della vecchia chiesa la cui pala, raffigurante la Vergine con le Sante Caterina e Margherita, fu rubata nel 1983. Il 24 novembre 1985 fu collocata una nuova pala commissionata al pittore perginese Pietro Verdini.

I due altari laterali in legno, con le statue dell’Immacolata e di S. Giuseppe, sono opere eseguite nella Val Gardena nel 1919.

Sulla cantoria di legno, già nella parrocchiale di Pergine, posta sopra la porta maggiore, trovò collocazione nel 1952 l’organo dei Fratelli Ruffatti di Padova.

Negli anni 1993-1994 radicale restauro con risanamento dell’intera area occupata dall’immobile, consolidamento delle fondamenta, nuovo pavimento, tinteggiatura degli interni, esterni e del campanile, nuovo impianto di riscaldamento, illuminazione e cambio delle vetrate.

LA SANTA MESSA FERIALE VIENE CELEBRATA IL GIOVEDì ALLE ORE 08.30,
QUELLA VESPERTINA NELLE VIGILIE ALLE ORE 18.00 (nei mesi pari, dal 29 settembre)
E QUELLA FESTIVA ALLE ORE 09.00 (nei mesi pari)